parallax background

Glamping: campeggiare con stile.

D’ ESTATE TRIONFA LA FRUTTA… ANCHE NELLA PASTA!
30 luglio 2018
Riso venere e avocado: un abbinamento goloso e salutare
29 agosto 2018

Il Glamping è un nuovo modo di campeggiare entrato in voga nell’ultimo decennio e permette di godersi la natura in pieno confort. La particolarità del glamping e quella di unire l’amore per il verde e la vita da campeggio senza rinunciare ai confort cinque stelle.

Glamping: 5 stelle a contatto col verde

Le tende da glamping si trovano ormai in molti campeggi che le propongono come soluzioni alternative al campeggio classico e alle casette mobili.

La tenda da glamping non ha bisogno di essere montata, in genere ha dimensioni decisamente più grandi di quelle da campeggio proprio perché è pensata per un soggiorno “statico” e perché gode di molte comodità che hanno bisogno di allacciamenti e tubazioni.

Ha acqua, corrente elettrica, prese, biancheria e tutto il mobilio necessario a soggiornare. Le tende di solito sono costruite con materiali ecosostenibili, hanno pavimenti di legno, muri di tessuto tecnico resistente all’acqua ma comunque rispettosi della natura. Anche la copertura del tetto ha le medesime caratteristiche. Le tende possono essere smontate in caso di necessità ma in genere una volta montate vengono lasciate nel campeggio. Di solito l’arredamento è molto curato nello stile e nel gusto. Spesso vengono proposti mobili di artigianato fatti da produttori locali: sono pezzi unici, creati appositamente, e donano al luogo uno stile e una cura che in genere offrono solo le stanze degli alberghi ad alto livello.

Non mancano elettrodomestici, cucine attrezzate, stanze con ogni tipo di comodità – dal letto due piazze a comodini e armadi, lampade, tendaggi – e più di ogni altra cosa bagni attrezzati. Molte tende prevedono addirittura vasche da bagno o vasche idromassaggio. Molti campeggi offrono questo tipo di soluzione a cinque stelle per attirare la clientela interessata a contatto con la natura ma desiderosa di continuare a vivere la vacanza secondo ritmi e orari liberi senza rinunciare al buon gusto. Alcuni campeggi propongono glamping alternativi che prevedono casette sugli alberi per un’esperienza di soggiorno davvero curiosa ed esclusiva. Difficile dire da dove sia nata questa moda, alcuni dicono che sia parente delle tende beduine del deserto che, nonostante l’apparenza piuttosto dimessa, all’interno erano riccamente arredate. I costi per soggiornare variano molto a seconda della struttura scelta e del luogo. In Italia le strutture più esclusive possono essere affittate anche più di 200 € a notte esattamente come una suite in un grande albergo.

Il glamping non è solo una soluzione per chi vuole viaggiare, ma anche per chi vuole investire: attualmente esistono delle piattaforme dove chi ha un prato grande o una piazzola di sosta attrezzata, può proporre online il proprio spazio verde da affittare. Chi vuole può anche proporre lo spazio già arredato con una tenda da glamping e offrire un soggiorno più completo. In rete moltissimi produttori di tende da campeggio ormai propongono queste tende come una nuova alternativa al campeggio nella natura selvaggia.

Perché a scegliere questo tipo di vacanza? Perché non è dipendente da orari ed impegni come può essere una vacanza in albergo, e permette di godersi direttamente la natura nel massimo agio e in pieno relax.

Voi avete mai optato per il glamping? Amate il campeggio classico e non tollerate questo tipo di filosofia?