parallax background

Col cane in vacanza.

8 giugno 2018
Il Grande Fratello verde di New York.
6 giugno 2018
Abbronzatura: quale protezione solare scegliere.
11 giugno 2018

Andare in vacanza col proprio cane è una delle soluzioni migliori se non c’è nessuno a cui affidarlo in quel periodo e se avete trovato una struttura adeguata per accoglierlo. Anche durante il viaggio è bene prendere alcuni accorgimenti per assicurargli un soggiorno in piena sicurezza e serenità.

La nanna: se odia viaggiare e ha il mal d’auto organizzatevi per tempo col vostro veterinario per aiutarlo con un farmaco per il sonno: riuscirà così a fare la maggior parte del viaggio senza star male e senza soffrire.

I giochi. Gli animali sono come bambini, ed esattamente come loro hanno bisogno di giochi e intrattenimento. Palle, pupazzi, oggetti di plastica sono perfetti per rendere il viaggio più piacevole, soprattutto se avete attrezzato uno spazio vivibile nel bagagliaio coi giusti accorgimenti di sicurezza per separare gli spazi.

Acqua: ricordatevi la ciotola per l’acqua durante le soste. O durante qualsiasi altra attività.

Location: com’è il posto? Le zone che si propongono come attrezzate in genere hanno tutto quello che necessitate, viceversa se affittate un appartamento con giardino o con prato a disposizione, verificate che sia davvero un prato agibile: niente di peggio che ritrovarvi i cani col pelo tempestato di erba e foglie di quelle che si impastano con il vello perché il prato non è stato curato coi dovuti modi. Rischiate di passare ore a pulire loro e altrettante a tagliare il prato per evitare che si verifichi di nuovo.

Occhio ai vicini: amano i cani? Ne saranno disturbati? Hanno a loro volta animali domestici? Una cosa sono le persone che vi affittano casa, altra cosa sono chi vive loro accanto. Magari una verifica prima o anche solo un saluto di presentazione per rassicurare sul fatto che i cani siano buoni può far piacere.

Geolocalizzateli: esistono degli ottimi apparecchi di geolocalizzazione da applicare ai collari, soprattutto se i vostri cani amano correre e non conoscono bene il luogo. Si perdono i bambini in spiaggia a pochi metri dagli ombrelloni, figurarsi un cane eccitato alla vista del mare e delle infinite possibilità di gioco! Fate in modo di non perderli, esistono anche delle ottime app che vi allertano se escono dalla delimitazione che avete deciso voi.

Protezione solare anche per loro. Se vi scottate voi, perché non dovrebbe succedere anche ai cani? Nei negozi specializzati trovate lozioni e protezioni soprattutto per le zone delicate del muso come il naso o le pieghe della pelle dove c’è meno pelo ed è più alto il rischio di scottature.

La tenda da spiaggia. Anche a loro piace stare sulla sabbia, ma proprio per evitare che non siano adeguatamente riparati dal vento e dal sole potete optare per una “cuccia da spiaggia”, una piccola tenda attrezzata dove ricreare lo stesso confort della cuccia di casa dove potersi rilassare vicini a voi.

Andate abitualmente in vacanza coi vostri animali? Avete avuto difficoltà a trovare un luogo che li accettasse?