parallax background

Uova di pasqua cosa farne, come riutilizzarle per cucinare dolci sfiziosi.

10 maggio 2018
Isola di Pasqua, dal nome alla storia dei moai, le teste giganti.
10 maggio 2018
Torta Pasqualina: la torta salata per il fuori porta del Lunedì dell’Angelo.
10 maggio 2018

Le uova di Pasqua spesso restano lì giorni e giorni, ogni tanto addirittura mesi prima di riuscire ad essere consumate. La soluzione per usare bene il cioccolato è utilizzarlo per delle sfiziose ricette. Eccone alcune facili e veloci per liberarvi delle uova pasquali in men che non si dica.

Roselline di cioccolato

Questa è una ricetta astutissima, perfetta da fare in 5 minuti. È un classico salvacena se avete gente all’improvviso o se i piccoli hanno voglia di qualcosa di dolce. Serve davvero poco:

100 gr cioccolato – non importa se al latte, fondente o bianco. Quello che avete in casa.

100 gr Corn flakes

poche gocce di olio di semi.

Fate sciogliere il cioccolato. Potete metterlo in microonde e farlo squagliare con le gocce d’olio oppure a bagno maria. Come preferite voi. Aggiungete nella ciotola del cioccolato i corn flakes e mescolate dolcemente affinché tutti siano inzuppati di cioccolato. Metteteli su una piastra da forno ricoperta di carta forno a mucchietti. Se avete degli stampini da muffin meglio, altrimenti potete anche modellarli utilizzando un cucchiaino. Vanno lasciati asciugare a temperatura ambiente e sono pronti.

Una variante prevede anche l’aggiunta di riso soffiato, se lo apprezzate di più…

Panini con gocce di cioccolato

Anche questa è una ricetta sfiziosa, richiede un briciolo in più di lavoro, ma il risultato è ottimo:

400 g di farina 00

200 ml di latte

60 g di burro

60 g di zucchero

12 g di lievito di birra

5 g di sale

1 tuorlo d’uovo per spennellare la superficie delle pagnotte ottenute

Tirate fuori il burro almeno mezz’ora prima in modo che sia più facile lavorarlo. Ammorbiditelo insieme al latte fino a ottenere una crema morbida. Aggiungete il lievito e lo zucchero e continuate a lavorare dolcemente il composto. Se avete bisogno di far sciogliere meglio il burro e lo zucchero aiutatevi con una bottarella di calore data sul fornello bassissimo: non lo diremo a nessuno! Una volta che il composto risulterà setoso, aggiungete la farina setacciata e il sale. Otterrete una pagnottona morbida. Questo è il momento per aggiungere il cioccolato delle uova che è meglio spezzettare e frammentare in modo da avere una pasta punteggiata di cioccolato.

Ora lasciate riposare la pasta coperta da un canovaccio per circa due ore.

Una volta lievitata la pasta, formate dall’impasto delle pagnottine più piccole che metterete sulla teglia da forno ricoperta da carta forno. Ricordatevi di spennellare col tuorlo la superficie per renderla lucida. 220° per circa 20 minuti. Lasciate raffreddare in forno e poi mangiate o tiepidi o freddi, come preferite.

Voi di solito come consumate il cioccolato delle uova? Riuscite a mangiarlo tutto subito?