parallax background

Onekor: step e coreografia ad alta intensità cardiaca.

Grotte di sale: come funzionano, quali sono i benefici dello iodio e perché andarci
10 maggio 2018
Paddle tennis: il tennis in una variante molto più aerobica ed energica.
10 maggio 2018

Onekor è un nuovo tipo di allenamento che si trova sempre più spesso nei programmi delle palestre. È un’attività relativamente giovane, ideata nel 2014 da Joan Altisen. È un tipo di allenamento estremamente energico che si basa sulla musica. Ogni allenamento dura 50 minuti e alterna da 6 a 10 brani musicali diversi tra loro per ritmo e tempo.

Il primo brano in genere serve da riscaldamento e aumenta di intensità per prepararsi all’attività motoria successiva. Gli altri brani sono suddivisi per lavoro e fasce muscolari: in genere si potenziano soprattutto gambe, glutei e addominali, che in genere vengono tenuti come fase a terra nella penultima parte finale.

Ritmo, ripetizioni, memorizzazione.

Ogni brano segue una coreografia di esercizi dedicati che vengono ripetuti sempre più velocemente per dare la possibilità agli allievi di imparare la coreografia e migliorare di volta in volta l’esecuzione. Le ripetizioni sono a gruppi di tre o multipli. Ogni ripetizione viene eseguita a ritmo superiore durante l’attività cardio, mentre il ritmo e le ripetizioni rallentano durante le fasi isometriche di potenziamento.

Ogni allenamento e ogni coreografia viene ripetuta in modo identico ad ogni lezione per un mese, in modo da aiutare le persone a memorizzare e fare proprie coordinazione e forza nell’esecuzione.

L’ultimo brano, quello conclusivo, è dedicato al defaticamento e allo stretching per rilassare i muscoli e scaricare l’accumulo di adrenalina.

Onekor: tre allenamenti differenti

Quello proposto da Onekor è un allenamento decisamente completo, e si suddivide in tre differenti “stili”.

Energy – adatto a tutti, alterna frequenze aerobiche e anaerobiche. Viene fatto sullo step e sui tappetini a terra nella fase di corpo libero. I primi 7 brani sono per il lavoro cardiovascolare e la tonificazione della parte bassa del corpo, i successivi sono dedicati al potenziamento di braccia, addominali e stretching. È la versione più equilibrata di allenamento.

Onekor Move

È l’allenamento che si basa sulla varietà degli stili musicali ed è adatto a chi ama ballare. È un’attività più vicina alla danza e risulta più complessa sotto il profilo coreografico.

Onekor Skulpt

È dedicato alla tonificazione intensa e al lavoro anaerobico: vengono utilizzati piccoli pesi, bilancieri e lo step come panca. È un lavoro più divertente e ritmato di quello che si può fare in sala pesi.

Qualunque di queste tre versioni scegliate, sappiate che è comunque un toccasana per prevenire i rischi cardio vascolari, tenere sotto controllo il peso corporeo.

Anche voi fate Onekor? Lo conoscete?