Correre col freddo: i benefici e i trucchi utili.

LE NUOVE STREGHE SONO TRENDY E SEXY
Le nuove streghe sono trendy e sexy
18 ottobre 2017
Stivali sopra il ginocchio: pazza per i cuissardes .
3 novembre 2017

Correre col freddo è un’attività utile all’organismo: dedicarsi al running anche sotto zero è un ottimo modo per allenare il fisico e il sistema immunitario. Certo, le basse temperature invogliano a stare sul divano con una copertina addosso, ma non dovete farvi demotivare dal freddo – rinunciare all’attività fisica all’aperto sarebbe davvero un peccato. Unica condizione: scaldarsi molto bene.

Il freddo: l’alleato del benessere

Correre con le basse temperature è un ottimo modo per temprare il fisico e tenere attivo il sistema immunitario. Allenarsi col freddo aiuta ad ammalarsi meno perché il corpo si abitua a gestire il freddo. Ma, cosa ancor più importante, il corpo brucia più grassi per scaldarsi, e questo aiuta a mantenere la forma.

Quando si corre col freddo è importante utilizzare un corretto abbigliamento. La temperatura minima consigliata con cui uscire è di circa 5°. Entro questo limite è possibile allenarsi ottenendo ottimi risultati. Viceversa uscire con temperature più basse potrebbe ostacolare l’allenamento e provocarvi contratture, strappi e stiramenti.

Abbigliamento: è importante scegliere quello giusto.

L’abbigliamento da indossare quando si corre con il freddo va scelto con cura. È meglio evitare il cotone: nonostante sia un materiale leggero e naturale tende a trattenere l’umidità del corpo. Meglio favorire tessuti traspiranti e termici, che mantengono il corpo caldo e lasciano fuoriuscire l’umidità del sudore.

Ormai molte marche di abbigliamento sportivo offrono un’ampia scelta di abbigliamento tecnico. Potete sbizzarrirvi tra colori e tipo di vestibilità. L’importante è dare la priorità alla qualità del tessuto.

Comodità: un punto fondamentale

La comodità la fa da padrona quando si tratta di fare sport. Soprattutto col freddo è fondamentale scegliere abbigliamento tendenzialmente attillato che faciliti movimenti e mantenga caldi i muscoli soprattutto per quel che riguarda gli arti inferiori: utilizzate leggings e calzamaglie; la corsa risulterà fluida senza inciampi. Per la parte superiore meglio scegliere felpe in pile. Nonostante il freddo evitate i k-way: tengono inutilmente caldo e non sono traspiranti.

Scarpe da corsa: meglio cambiarle spesso.

Le scarpe da running sono fondamentali per mantenere il piede asciutto e confortevole durante l’attività; è importante dare priorità alla qualità della suola – deve avere ottime capacità di assorbimento degli urti. È importante non utilizzare un paio di scarpe da corsa per troppo tempo: le suole infatti invecchiano e compromettono l’elasticità della pianta. Per evitare che possano venirvi tendiniti o fastidiose infiammazione, le scarpe andrebbero cambiate circa una volta l’anno.

Per quel che riguarda gli accessori, con il freddo è fondamentale coprirsi bene. Scegliete un cappello o delle fasce da running che tengano coperta fronte e orecchie. Va protetto anche il collo, quindi ben vengano le maglie con colli alti a tubolare o gli scaldacollo in pile.

I guanti sono importanti per evitare che le estremità si raffreddino eccessivamente durante la corsa. Stesso discorso per i piedi: meglio scegliere oltre che scarpe traspiranti anche calze in tessuto tecnico.

Riscaldamento e respirazione.

Il riscaldamento è la parte fondamentale dell’allenamento quando le temperature sono fredde. È importante scaldare i muscoli lentamente prima di cominciare l’attività e fare abbondante stretching per evitare che il freddo possa causare strappi o danni muscolari. Meglio dedicare almeno 20 minuti al riscaldamento e poi impegnarsi nell’allenamento secondo i vostri soliti ritmi.

 E se ho il raffreddore?

Che fare quando si è raffreddati? Allenarsi comunque o mettersi a riposo? In caso di raffreddore la respirazione potrebbe essere compromessa magari a causa delle vie respiratorie congestionate. In questo caso è meglio prendersi una pausa dall’allenamento e stare a riposo per qualche giorno: questo vi permetterà di tornare presto ai vostri ritmi senza compromettere la vostra preparazione.

Voi? Continuate a fare sport all’aperto quando fa freddo?