parallax background

Atene in 9 mosse.

Maschera viso fatta in casa: prova i benefici del cioccolato!
10 aprile 2018
Il linguaggio dei fiori è ricco di significati: scopriamo insieme cosa dicono.
18 aprile 2018

Dear Barbara,

Pronta per Atene? Storia, arte, gastronomia e divertimento ti aspettano.

di Cesare ‘Pumpkin’ Zucca

MOSSA 1
Si parte alla grande con la meta più classica e più spettacolare: l’Acropolis. Disseminati su una collina, ti attendono il Partenone, il tempio di Atena Nike, i monumenti Propilei, Eretteo e il teatro di Dionisio. Molti scalini, ma senza grossi problemi. No passeggini. Ovviamente affollatissimo. Fai come me, visitalo verso metà pomeriggio, troverai meno turisti e meno fila al botteghino. Non perderti il vicino Museo Acropolis, dall’essenziale architettura moderna e minimalista, quasi una fortezza che vuole proteggere bellezze e tesori inestimabili. Aperto fino alle 20, venerdì alle 22. Lunedì chiuso.

MOSSA 2
Vuoi farti un look greco? Ispirati nel Museo di arte folkloristica che custodisce costumi storici, abiti tradizionali, gioielli, meravigliosi ricami e poi…via con lo shopping tra le bancarelle di Monastiraki, quartiere famoso per il mercatino delle pulci di fine settimana.
MOSSA 3
Il Centro Stavros Niarchos, disegnato dal nostro famosissimo architetto Renzo Piano. Ospita la la Biblioteca Nazionale con più di 750.000 libri, spettacoli sperimentali e il Greek National Opera Theatre, dove gli amanti del balletto e dell’opera potranno applaudire le stelle della danza e i capolavori di Verdi , Puccini, Mozart e tanti altri. Ci si arriva con navette gratuite dalla popolare Piazza Syntagma.
MOSSA 4
Vuoi tutta Atene (e il mare) ai tuoi piedi? Il Monte Licabeto è la tua meta. Prendi un taxi (costano pochissimo) per Aristippou St, Kolonaki. Potrai salire a piedi o prendere la curiosissima funicolare gialla (5 Euro). Breve tragitto, vista mozzafiato e, ovviamente, un selfie. Puoi scendere a piedi e goderti la passeggiata.
MOSSA 5
Varvakeios, storico, caotico mercato tradizionale, nelle strade Athinas, Evripidou, Sofokleous e Vissis, troverai di tutto, dai venditori improvvisati ai souvenir, alle spezie, all’antiquariato. C’è perfino una strada dedicata esclusivamente alle maniglie.

MOSSA 6
Il quartiere Anafiotika. Ci sono capitato per caso…mi sembrava di essere su un’isoletta greca. E’ un villaggio semi abbandonato nascosto in collina. Piccole case piene di graffiti, viuzze popolate da gattoni pigri. Location perfetta per un lunch in una delle tante taberne, tra cui Elaia, Zorbas, Psara e il mio preferito To Kafeneio, pura cucina greca, dolmates fatti a mano, la storica puree di fave, cipolle, limone e feta, tradizionale formaggio greco.


MOSSA 7
Occhio a non trovarti nel mezzo di una delle manifestazioni che avvengono, quasi giornalmente, nella centralissima Piazza Syntagma, spesso con lancio di lacrimogeni. Non soffermarti ai margini dei cortei, magari per scattare una foto. Potresti essere coinvolta negli scontri, meglio girare i tacchi…
MOSSA 8
Serata wow? Infila il tuo tubino più sexy, tacco 12 o giù di lì e tuffati nella movida ellenica. Non andarci in auto o taxi: le strade sono intasate, usa la metropolitana (efficientissima fino alle 2 di notte) e scendi a Gazi o Keramikos, i quartieri più frequentati ateniesi e turisti. Troverai musica, club, pub e locali dove bere ouzo.

MOSSA 9
Per concludere alla grande, le prelibatezze dello storico ristorante Vassilenas. Era un’umile taberna inaugurata nel 1920, oggi è un ritrovo raffinato e cosmopolita. Servizio impeccabile, spettacolare cucina greca sapientemente rivisitata. Ti consiglio: torta di spinaci e feta, taramosalata, crema di uova di pesce, polpo gratinato con puree di ceci e naturalmente i tipici dolmates, serviti con deliziosa crema di cavoli, innaffiati di Plan Malagousia, eccellente vino macedone.

Dear Barbara, insomma…da ritornarci!
Big kiss from ‘Pumpkin’